34. Salute

Quello che mi ha sorpreso di più negli uomini dell'Occidente è che perdono la salute per fare i soldi e poi perdono i soldi per recuperare la salute. Pensano così tanto al futuro che dimenticano di vivere il presente in tale maniera che non riescono a vivere né il presente, né il futuro. Vivono come se non dovessero morire mai e muoiono come se non avessero mai vissuto.

Tenzin Gyatso (XIV Dalai Lama)

Questo contentuto è riservato a chi ha acquistato La sfida di vivere intenzionalmente. Se hai già acquistato il corso, effettua il login.

Accedi al tuo account

Hai dimenticato la password?

La sfida di oggi

Individua le difficoltà fisiche che hai, i dolori ricorrenti, le malattie che non riesci a evitare, gli acciacchi che si ripresentano. Per uno di essi – quello che più mina la sanità del tuo fisico – cerca quali sono i rimedi naturali e quali sostanze o atteggiamenti possono ridurre il suo effetto o prevenirlo. Poi metti in pratica almeno uno dei rimedi, o meglio ancora delle prevenzioni, che hai trovato, che tu sia malato o meno.

Viceversa, individua un fastidio – i geloni alle mani, un po’ di mal di schiena o difficoltà a digerire, stress, capogiri, qualunque cosa che non dovrebbe esserci – e cerca per essa dei rimedi naturali.

Se ti senti molto pigro, puoi partire con il consiglio del mio insegnante di Yoga: un cucchiaino di magnesio supremo in mezzo litro d’acqua calda, da bere lungo l’arco della giornata. Io l’ho provato un paio di volte, e seppur non mi sia convinto fino in fondo, ho trovato che la pratica abbia una qualche utilità. La prima volta che lo feci, essa – al di là dei benefici fisici – introdusse in me questa idea di prendermi cura ogni giorno del mio corpo. E oggi, pur non convinto fino in fondo, continuo in questa pratica per curare i miei dolori articolari, e quando per qualche tempo non prendo il magnesio ho in effetti la sensazione che peggiorino.

Completa la sfida e procedi alla prossima