30. Meditazione

Tutti i problemi dell'umanità derivano dall'incapacità dell'uomo di sedere in una stanza da solo.

Blaise Pascal (Matematico, fisico, e filosofo francese)

Questo contentuto è riservato a chi ha acquistato La sfida di vivere intenzionalmente. Se hai già acquistato il corso, effettua il login.

Accedi al tuo account

Hai dimenticato la password?

La sfida di oggi

Cerca una zona calma della tua casa. Meglio quando sei da solo, oppure puoi usare un’app come Calm per creare un adeguato rumore di sottofondo, come quello della pioggia che cade. Siediti e nota gli oggetti che ti circondano. Rilassati. Lasciati andare. Lascia andare tutto. Goditi il momento. Chiudi gli occhi. Concentrati sul respiro. Quando ti viene voglia di riaprire gli occhi, indugia ancora un po’. Poi riapri gli occhi e torniamo a noi. Ecco, hai capito cosa significa meditare.

Prenditi cinque minuti al giorno per almeno una settimana, preferibilmente di primo mattino, magari all’interno del tuo rituale, e inizia a meditare.

Sul blog trovi un articolo dedicato a come iniziare a meditare. Non è necessario che lo leggi, per ora. Siediti comodo, chiudi gli occhi, e concentrati sul respiro. Inspira, conta uno. Espira, conta due. Ogni volta che un pensiero ti distrae, fallo accomodare e riparti da uno.

Quando hai preso il ritmo, conta uno per ogni ciclo inspirazione-espirazione.

Quando sei pronto, smetti di contare, mantenendo la concentrazione sull’ossigeno che ti entra dalle narici, riempie i polmoni, gonfia la pancia, raggiunge il cuore, e da qui viene distribuito nel resto del tuo corpo.

Ricorda che non c’è fallimento. Ci sono solo fare e non fare.

E intanto mancano 27 giorni :)

Completa la sfida e procedi alla prossima