3. Chiarezza

Non puoi arrivare dove vuoi andare se non parti da dove sei.

Michael Hyatt (CEO di Thomas Nelson Publishers e scrittore)

Questo contentuto è riservato a chi ha acquistato La sfida di vivere intenzionalmente. Se hai già acquistato il corso, effettua il login.

Accedi al tuo account

Hai dimenticato la password?

La sfida di oggi

Scrivi un’email a un amico, un famigliare e un collega per chiedere loro come pensano che tu spenda il tuo tempo. Non dovendoti guardare in faccia, saranno un po’ più sinceri. Puoi spiegare o meno il motivo della tua domanda, vedi tu.

Poi prendi carta, penna e calendario. Senza preoccuparti della forma, inizia a scrivere quello che hai fatto negli ultimi sei mesi. Cercando di generalizzare, ma non troppo. Per esempio, è ok scrivere “sono stato alle riunioni e alle feste dell’asilo di mia figlia”, mentre “ho avuto un figlio” è troppo vago; “ho scritto un blog” è vago, “ho pubblicato 25 articoli per il mio blog” è ok; “ho fatto vacanze con la mia famiglia” è vago, “ho passato un weekend al mare” e “sette giorni in montagna” è ok. Focalizzati sui processi (quello che hai fatto) e i risultati (quello che hai ottenuto).

Quali di queste cose erano programmate, e quali invece sono – per così dire – capitate per caso? Avevi programmato di passare più tempo con la tua famiglia, o è successo perché hai avuto meno lavoro?

Che regali hai fatto ai tuoi cari? Ci avevi pensato per tempo, o hai preso quello che hai trovato all’ultimo minuto?

Ora metti da parte gli appunti e fissa sul calendario il tuo “giorno della chiarezza”, un’idea che rubiamo a Mike Vardy, autore di productivityist.com. Scegli una data – un intero giorno, o se proprio non puoi almeno qualche ora – per rivedere gli appunti che hai preso, passare in rassegna i prossimi sei mesi e annotare cosa vuoi che succeda. Puoi per esempio mettere in agenda la pubblicazione del tuo libro per il 28 marzo, o “perdere 10 chilogrammi” per il 4 luglio, fai tu. Ricordati di ricorrenze e anniversari, delle esigene tue personali (nuovo computer), della tua famiglia (nuova auto? lauree o compleanni significativi in arrivo?), del lavoro e degli amici.

Oggi non devi fare tutto questo, ma solo – dopo aver scritto ai tuoi contatti – rivedere i sei mesi precedenti e mettere in agenda il tuo “giorno della chiarezza”. Entro la fine del prossimo mese.

Completa la sfida e procedi alla prossima