41 sfide per vivere meglio

Come vivere bene? Come vivere al meglio? Sono domande che tutti ci poniamo quando le cose vanno male. Perché non provare a porsele a prescindere? Ho cominciato questa riflessione quattro anni fa, e il risultato è stato – oltre a un netto miglioramento della mia vita – questo blog. Ogni volta che pubblico un articolo ricevo un sacco di domande, e spesso le risposte si possono trovare mettendo insieme i pezzi e cercando dentro di sé. Solo che siamo tutti pigri, e facciamo fatica a farlo. Io per primo, e devo ringraziare questo blog se oggi questa cosa mi riesci più facile. Per questo, negli ultimi tre mesi mi sono dedicato a rimettere insieme i pezzi del percorso che ho compiuto finora, riassemblandoli in maniera logica, per consentire a chiunque lo volesse di ripercorrere le stesse tappe.

A partire da me stesso, perché 1) non mi sento arrivato da nessuna parte, non posso essere per nessuno maestro o guru o un qualcosa di quel tipo là, e sarebbe un errore cercare di essere visto così, perché sono solo uno che vuole vivere la vita secondo le proprie intenzioni e 2) ho ripetuto più volte le tappe del percorso che ho fatto, e oggi è divenuto per me un allenamento quotidiano con l’obiettivo di giocarmi la vita tenendo in mani le redini del gioco.

Se senti che qualcosa non va nel verso giusto, vuoi capire perché e cambiare le cose, benvenuto! Non sei l’unico. È un percorso irto di ostacoli, ma non c’è altro modo per vivere secondo le proprie intenzioni.

La sfida di vivere intenzionalmente è quella di allineare le nostre azioni con i nostri valori e ideali.

Per vincere la sfida dobbiamo lavorare ogni giorno un po’, cambiando un poco al giorno il nostro modo di vivere, costruendo dei rituali che ci aiutino a farlo, imparando a discernere ciò che è importante da ciò che non lo è, e a proteggerlo da noi stessi. Vincere questa sfida significa trovare il ritmo per vivere come vogliamo.

In cosa consiste il percorso

Il percorso che ho creato è costituito da 41 sfide. Ogni sfida è preceduta da una riflessione. Per completare ogni sfida ci vuole un quarto d’ora al giorno, e si tratta di un impegno costante. Non è una passeggiata di salute, insomma.

La sfida è costruita per aiutare chi ha il coraggio di accettarla a fare chiarezza e trovare integrità.

La società in cui viviamo è infatti programmata per distrarci, creandoci bisogni e desideri diversi da quelli che proviamo dentro di noi. Ragionare ogni giorno su come agire sulla nostra vita, anziché reagire agli accidenti che ci capitano, ci condurrà a trovare la chiarezza necessaria per allineare le nostre azioni ai nostri valori. Questo è l’unico modo per modificare lo stile di vita che abbiamo oggi e renderlo davvero il nostro stile di vita.

L’obiettivo è sviluppare la consapevolezza di noi stessi, capire chi siamo davvero, quali sono i nostri obiettivi e comportarci di conseguenza.

Non c’è un metodo da imparare. Ci sono delle pratiche da acquisire. Delle regole da fare proprie. Combinando pratiche e regole con l’atteggiamento che matureremo lungo il percorso ci costruiremo ognuno il proprio metodo per vivere intenzionalmente, il nostro piano d’azione per vivere la nostra vita.

Scrivo al plurale perché io stesso sto rifacendo questo percorso. È il senso della pratica, che ti diventa chiaro nella parte finale della sfida.


Non è una passeggiata

Non ti aspettare alcun miracolo. Se accetterai la sfida, sarai chiamato a piantare semi che germoglieranno col tempo. Se sentirai il bisogno di ripetere il percorso, potrai farlo liberamente, come ho fatto e come sto facendo io. Tutte le volte che vorrai.

Piano piano le cose cambieranno. Piano piano inizierai a vivere secondo le tue intenzioni, affrontando gli aspetti concreti della vita quotidiana.

Sarà difficile. Ci sarà da soffrire. Se non sei pronto ad affrontare te stesso, lascia stare. Verrà il momento, ma preparati: le condizioni saranno sempre impossibili.

Perché costa e quanto costa

Ho deciso di far pagare la partecipazione alla Sfida di Vivere Intenzionalmente per coprire alcuni costi del blog e dei servizi annessi, e perché penso che chi voglia investire nella propria vita debba innanzitutto cominciare a spendere per se stesso il proprio tempo e il proprio denaro.

Non ci voglio fare i soldi, ma vorrei guadagnare qualcosa per continuare a scrivere questo blog e sviluppare i progetti che ho in mente, fra cui un libro sulla gestione del tempo per chi vuole vivere intenzionalmente.

Tutti coloro che si sono iscritti alla membership (che ora non esiste più) in precedenza hanno ricevuto l’accesso gratuitamente e in anteprima in segno di riconoscimento per avermi supportato in questi mesi. Se sei fra questi, controlla l’email.

Partecipare alla Sfida di Vivere Intenzionalmente costa oggi 19 euro in promozione. È molto meno di quanto mi hanno suggerito i miei lettori. Non voglio che il costo rappresenti un ostacolo e per questo ho scelto di tenerlo molto basso. Costa poco più di una pizza e dura un mese e mezzo. Ho intenzione di continuare a lavorare al percorso nei prossimi mesi, rivedendo il prezzo in base alla percezione del valore che ne avranno avuto i partecipanti.

Trovi il programma del percorso qui: vivereintenzionalmente.com/sfida.

Se invece ti senti pronto ad accettare la sfida:

Inizia il percorso!

Vuoi ricevere ogni domenica riflessioni e spunti pratici per allineare le tue azioni con le tue intenzioni?

diventa te stesso!

Chiudi questo fastidioso pop-up se hai già l’antidoto alla società della distrazione, oppure iscriviti alla newsletter per ricevere ogni domenica un articolo su come eliminare le distrazioni, imparare a focalizzarti sul qui e ora e riuscire ad allineare le tue azioni alle tue intenzioni.

Send this to a friend